MIBAC - Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici Lombardia

Restauro e valorizzazione del castello di Voghera e del sistema viario di collegamento con il Duomo.

Biblioteca comunale Ricottiana, Voghera

19 novembre, 2010 - Tavola rotonda

Restauro e valorizzazione del castello di Voghera e del sistema viario di collegamento con il Duomo. Tavola rotonda
Accordo di Programma per il restauro e la valorizzazione del Castello di Voghera e del sistema viario di collegamento con il Duomo promosso da Regione Lombardia (DGR 11. 10909 del 4.11.2002) sottoscritto da Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Agenzia del Demanio, Regione Lombardia, Provincia. di Pavia Comune di Voghera, Università degli Studi di Pavia
approvato 0011 DPGR 11. 4977 del 5.4.2002

I lavori di restauro nel Castello di Voghera sono proseguiti all'interno di un Accordo di Programma, siglato il 4 marzo 2005 fra MiBAC, Regione Lombardia, Provincia di Pavia, Università di Pavia e Comune di Voghera e sostenuto anche dalla Fondazione Cariplo.
Nell'ambito di tale accordo la Soprintendenza per i Beni Architettoinici e Paesaggistici di Milano ha provveduto all'adeguamento impiantistico e funzionale delle ali Nord ed Est, al restauro dei prospetti esterni e alla revisione delle coperture delle medesime ali, terminati nella primavera 2010. Il Settore Lavori Pubblici del Comune di Voghera, nel frattempo, ha realizzato l'adeguamento dell'accesso nord al Castello, la parziale riapertura del fossato sui lati Ovest ed Est nonché la sistemazione del parco urbano e delle strade limitrofe.
In prospettiva si prevede destinazione d'uso del Castello per scopi culturali, con la suddivisione dell'edificio in tre aree (una destinata a esposizione museale permanente; una seconda destinata a spazi espositivi, manifestazioni e centro convegni; una terza per attività di servizio) e il
recupero del cortile ad uso polifunzionale.
Lo studio di modello gestionale ha individuato proposte compatibili con le specificità storico-artistiche del Castello e del suo contesto. L'accordo ha previsto inoltre un primo lotto di interventi, già realizzati, per il recupero e restauro del Teatro Sociale.

Il Castello di Voghera eretto alla metà del sec. XIV per volere di Galeazzo II, signore di Milano, aveva funzioni di caposaldo militare, a forma di L ed un solo piano. Ampliato nel 1372 secondo lo schema dei castelli viscontei di pianura (pianta quadrata con torrioni angolari e torri a difesa dei due ingressi contrapposti), diviene residenza dei diversi feudatari, cui viene concessa la città, ma, già a fine Quattrocento, é obsoleto dal punto di vista militare. Nel Seicento, abbattuta la torre sovrastante l'ingresso Nord a seguito di eventi bellici, l'intera ala Nord è riadattata secondo le proporzioni attuali e abbellita con i paesaggi affrescati alla galleria del primo piano, riportati recentemente in luce. Dal 1744, col passaggio di Voghera agli Stati Sardi, il Castello diviene sede di magistrature, uffici regi e magazzini. Durante l'occupazione francese la parte meridionale é adibita a carcere e un imponente muro divide in due il cortile. Nel 1830 il governo sabaudo destina la parte settentrionale a sede di tribunale e uffici finanziari, mentre il fossato viene progressivamente interrato. Dal 1986 inizia l'abbandono, a seguito della chiusura del carcere. Nel 1994 il Castello viene affidato all'allora Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici di Milano e iniziano i lavori di recupero, con fondi messi a disposizione da Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC), Fondazione Cariplo e Comune di Voghera. La rimozione degli intonaci fa emergere gli affreschi al primo piano: la torre Sud-Est, l'attiguo studiolo e la successiva sala sull'ala Est rivelano, salvati dalle controsoffittature ottocentesche, un grande stemma, le muse attribuite a Bartolomeo Suardi detto il Bramantino e ampie tracce di un paesaggio alberato. Nel 1997 e 1998 i lavori della galleria dell'ala Nord portano alla luce un vasto affresco e paesaggi del XVII secolo.

Venerdì 19 novembre 2010, ore 9.30
Biblioteca comunale Ricottiana, Via Gramsci 1 - Voghera (PV)

PROGRAMMA
09,30 Registrazione partecipanti
Interventi
10,00 Carlo Barbieri
Sindaco del Comune di Voghera
10,10 On. Giancarlo Abelli, delegato del Presidente Formigoni per i rapporti con il Parlamento e le Istituzioni del Territorio, già Presidente del Comitato di Coordinamento dell'AQST della provincia di Pavia
10,20 Domenico Zambetti, Assessore regionale alla Casa Co-Presidente del Tavolo Territoriale di confronto di Pavia, Presidente del Comitato di Coordinamento dell'AQST della provincia di Pavia
10,30 Vittorio Poma
Presidente della Provincia di Pavia
10,40 Angiolino Stella - Magnifico Rettore
dell'Università degli Studi di Pavia

11,00 Tavola rotonda
Coordina: prof. Philippe Daverio
lntervengono
Daniela Lattanzi - Direzione regionale MiBAC della Lombardia
Rosanina Invernizzi - Soprintendenza per i beni archeologici della Lombardia
Paolo Savio - Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Milano
Paolo Paoletti - Funzionario del Comune di Voghera
13,00 Buffet
14,00 Visite guidate al Castello