MIBAC - Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici Lombardia

Lu.Be.C - Lucca Beni Culturali 2011. Innovazione e Tecnologia: le nuove frontiere del MiBAC

Real Collegio, Lucca

20-22 ottobre, 2011 - Manifestazione

Lubec Genova 2011
Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali partecipa anche quest'anno alla manifestazione Lu.Be.C. - Lucca Beni Culturali 2011: incontri, convegni, seminari formativi e rassegna espositiva sull'innovazione tecnologico - digitale applicata alla valorizzazione dei beni culturali e al marketing territoriale integrato, organizzata da Promo PA Fondazione. L'iniziativa, giunta alla sua settima edizione, rappresenta il momento di incontro tra il mondo pubblico e quello privato: pubblica amministrazione, imprese, centri di ricerca, università, associazioni e operatori che la considerano un'occasione stimolante per costruire percorsi condivisi, attivare collaborazioni, creare partnership nell'ambito della filiera beni culturali - tecnologia - turismo.

Quest'anno, in occasione dei 150 anni dell'Unità d'Italia, si partirà dal tema Beni Culturali, ricerca e innovazione tra storia e futuro, focalizzando l'attenzione sul rapporto fra Beni Culturali e identità nazionale, che fa riferimento, da un lato, al contributo che il nostro patrimonio artistico ha dato e può dare alla formazione della coscienza nazionale e, dall'altro, alla sua capacità di ispirare la creatività italiana dalla quale scaturiscono da sempre stimoli di sviluppo per il Paese.

In questo contesto, l'interesse del MiBAC è particolarmente rivolto al concetto dell'innovazione, inteso come rinnovamento, cambiamento, che genera progresso umano e che deve essere sempre più al servizio della valorizzazione del nostro patrimonio storico, artistico e paesaggistico.

Lo slogan scelto è quindi "Innovazione e Tecnologia: le nuove frontiere del MiBAC" .

"Innovazione" intesa anche e soprattutto come implementazione di un processo, di un nuovo metodo organizzativo che innova le relazioni e le collaborazioni tra gli Enti e le Aziende, proprio con quelle impegnate nella ricerca e nella sperimentazione di nuove tecnologie applicate ai Beni Culturali. Un processo evolutivo che evidenzia come le sinergie tra pubblico e privato siano fondamentali e necessarie quando sono finalizzate alla valorizzazione del "bene comune", il bene culturale.

E' questo un importante elemento di valutazione del grado di sviluppo di un Paese, infatti, l'evoluzione tecnologica e quella culturale sono intimamente connesse.

Coerente con questa logica evolutiva, il MiBAC sarà presente alla manifestazione fieristica con una strategia comunicativa diversa, mirata alla contaminazione dell'intero spazio espositivo con l'allestimento di totem multimediali dedicati, in cui esporre progetti MiBAC.

L'innovazione sarà il filo conduttore che legherà i vari progetti attraverso un percorso guidato in cui il pubblico avrà la possibilità di comprendere il grande apporto, in termini di efficienza ed efficacia, che le nuove frontiere tecnologiche adottate dal Ministero danno e daranno alla conoscenza del Patrimonio culturale, basti pensare alla didattica.

Grazie alla rete di collaborazioni intrapresa dal MiBAC con realtà, di comprovata esperienza nel settore e presenti sul territorio nazionale, sarà possibile presentare progetti altamente tecnologici, realizzati in collaborazione con i nostri Istituti.

Tra i vari progetti si potranno testare guide multimediali interattive e divertenti, realizzate in 3D per musei, mostre e siti archeologici, applicazioni per smartphone dedicate ai beni culturali per incentivare le visite culturali e migliorare la fruizione dei servizi, archeoguide su touch screen, libri multimediali che esplorano i contenuti attraverso immagini dinamiche e suoni e molte altre novità.

http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Eventi/visualizza_asset.html_1406599230.html