Commissione regionale per il patrimonio culturale

La Commissione regionale per il patrimonio culturale (Co.Re.Pa.Cu.) è un organo collegiale a competenza intersettoriale le cui competenze sono disciplinate dall’art. 47 del DPCM 169/2019.

La Commissione coordina e armonizza l’attività di tutela e valorizzazione degli organi periferici del Ministero presenti sul territorio regionale, con lo scopo di favorire l’integrazione tra i diversi istituti e garantire una visione complessiva del patrimonio culturale.

È presieduta dal Segretario regionale e composta dai Soprintendenti e dal Direttore regionale Musei operanti nel territorio regionale.

Delibera in particolare sulla verifica di interesse culturale di beni appartenenti a soggetti pubblici e a persone giuridiche private senza fini di lucro; sulla dichiarazione di interesse culturale di beni di proprietà privata e sulla dichiarazione di notevole interesse pubblico dei beni paesaggistici; sull’erogazione di contributi per interventi su beni culturali; sull’autorizzazione all’alienazione a titolo oneroso di beni culturali appartenenti a soggetti pubblici; sull’autorizzazione degli interventi di demolizione, rimozione e smembramento di collezioni; sulle proposte di acquisizione in comodato di beni culturali di proprietà privata e sulle richieste di deposito di beni culturali da parte di soggetti pubblici; sul riesame di pareri e nulla osta rilasciati dagli organi periferici del Ministero.

Per l’elenco completo dei compiti della Commissione regionale si rimanda all’art. 47 del DPCM 2 dicembre 2019, n. 169

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti. Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi